5.5.14

Non è tutto oro quel che luccica



Diciamolo pure: il più grande nemico e il più grande denigratore dell’Italia, molto spesso, è proprio l'itagliano, scusatemi, l'italiano!
La mia esperienza mi ha insegnato anche questo.
Il nostro non è il paese dalle mezze misure; c’è quello per cui il Bel Paese è “L’ITALIA” con tutte le lettere maiuscole, e quello per cui è semplicemente “ l’italietta”, uno scarpone bucato e incrinato dal peso dei secoli e degli antichi fasti.
Eppure…all’estero ( per quel che vale la mia poca ma concretissima esperienza), l’Italia, con la sua storia, tradizioni e cultura, è omaggiata al massimo grado.

“Where are you from?”, ti domanda un olandesone con delle simpatiche lentiggini sotto gli occhi.
“I’m from Italy…”, gli rispondi.
Ed ecco quello che non ti aspetti. 
L’olandesone con le lenticchie ti sfodera tutto l’arsenale pesante delle sue conoscenze italiche…e lo fa in italiano… 
“Italiee! Bellissima italianee! Bella pizze, paste, coffeee'" 
Sì, ha qualche problema con le vocali e con le concordanze ma nulla in confronto all’italiano che parla lingue straniere o all'italiano che parla italiano dopo una lunga permanenza in un paese estero.
Poi l'olandesone appare un po’ perplesso.
 “Si stava scaldando”, pensi, “ora attacca con la divina commedia…”, e invece pensa bene di ricominciare da capo: 
“Italia, pizza bellissima, pasta e coffeeee" ( certo, migliora di minuto in minuto…)
 “COLOSSEO!!!”, esclama poi tutto felice indicando una casupola mezza diroccata senza finestre…
Sì, dai, diciamo che siamo simpatici a tutti (o quasi), e che per un motivo o per un altro, se non altro non siamo indifferenti a nessuno.
Da queste parti, poi, nella zona universitaria, di italiani (o simpatizzanti italiani) non ne mancano, così come gelaterie e pizzerie italiane che propongono piatti nostrani rivisitati alla luce delle loro tradizioni o propongono nomi più esilaranti, ad esempio: "Pinoccio"!
Non è forse anche questa cultura?
Ma ecco che incontro il mio anziano vicino di casa olandese. Spesso ci si incrocia ma ci si limita al saluto. Oggi no, si sente loquace:
“Where are you from?”
“I’m from Italy…”
“ITALIANNA!!!! I know…FIAT: fabbrica Italiana Automobili Torino!"


Millionaire bars



Ingredienti:
150g di farina 00
100g di burro (più una noce)
40g di zucchero semolato
un cucchiaino pieno di sale
dulche de leche q.b.
cioccolato fondente

Riscaldate il forno a 170°.
Per la base di biscotto: mescolate in una ciotola la farina, lo zucchero, il sale e il burro freddo a pezzetti. Impastate brevemente fino ad ottenere un impasto omogeneo. 
Stendetelo su una teglia 20x20 rivestita di carta forno e cuocete per 25 minuti o fino a che non sarà dorata la base.
Una volta raffreddato spalmate uno strato abbondante di dulche de leche e mettete la teglia in frigorifero per rassodare il composto.
Sciogliete il cioccolato a bagno maria con una noce di burro. Versatelo tiepido sopra lo strato di caramello e lasciate solidificare.
Lasciate riposare in frigorifero e tagliatelo a quadretti prima di servire.
Si conserva in una scatola a chiusura ermetica per qualche giorno, se resistete alle tentazioni :-) 

  

54 commenti:

  1. io vivo in Spagna ma la cosa non cambia!!! fantastici questi dolcetti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valentina, grazie! In che città vivi?
      A presto :-)

      Elimina
  2. Mamma mia che visione mattutina!! Stra buono! Solo n commento sul resto: mi vergogno spesso di essere italiana. Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I dolcetti sono piccole bombe caloriche...però ogni tanto :-)

      Elimina
  3. Come parlano degli italiani all'estero è sempre buffo... io mi divertivo tantissimo in Erasmus:) ma cercavo di evitare i ristoranti italiani, meglio il cibo del luogo :) in ogni caso belle le tue barrette.. Approfittane di questo bel periodo, l'Olanda deve essere magnifica!
    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo pienamente nel privilegiare i piatti tipici del luogo! Sì l'Olanda in questo periodo è un trionfo di colori :-)

      Elimina
  4. In una giornata come questa, in cui la tentazione di scordarsi di essere italiani è assai forte, tu mi fai pensare che l'Italia è (anche) fatta di persone meravigliose come te..io non resisto, cara Martina..se fossi lì, le farei scomparire in un'attimo queste favolose bars!
    Un abbraccio,
    Fabrizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fabrizia, sei sempre molto cara nei miei confronti :-)
      Grazie mille, un abbraccio.

      Elimina
  5. Posso dire che leggendo il post mi sono sentita una mer*? sono italiana e non ho mai saputo cosa volesse dire FIAT...
    Il problema dell'italia sono gli italiani. Comunque il fatto che all'estero ci conoscano solo per pizza, colosseo e pasta fa un po' pensare. Siamo sicuramente un popolo simpatico, ma non basta la simpatia a far andare avanti un paese.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elenuccia, il mio post non voleva creare nessuna polemica in merito, ma solo lanciare uno spunto di riflessione :-)

      Elimina
  6. ecco una botta di vita mi ci voleva stamattina e ti ringrazio Marty perché dopo la nottata trascorsa iniziare con un bel sorriso e un sogghigno mi riscalda anima e cuore!Grazie!E complimenti per questi quadrotti super golosi, sto morendo ...ne voglio unoooooo, anzi due!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' molto bello quello che mi hai scritto, riuscire a regalare un bel sorriso è una gioia :-)

      Elimina
  7. :) Bellissime le espressioni degli stranieri di fronte agli italiani!Pizza e pasta ci sono sempre ed è vero e sacrosanto che come cucina e arte non ci batte nessuno. Siamo una bella Italia per me, con tante toppe e mancanze, in tanti settori purtroppo, ma io ci credo cmq sempre, altrimenti non avrei osato mettere al mondo un figlio. Come sempre da encomio le tue ricette, uno spettacolo di golosità e semplice da fare!Bravissima :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola, la speranza va coltivata sempre e comunque :)
      Un bacione e grazie!

      Elimina
  8. bello sapere che oltre pasta, pizza e coffe non hanno detto anche mafia visto che all'estero sono le cose che hanno maggiore risonanza. ma è vero gli italiani sono simpatici!
    Il tuo dolce semplice e molto goloso mi piace un abbraccio ;9

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo dolce per i più golosi è una piccola gioia e anche molto semplice e veloce da fare :-)

      Elimina
  9. Meglio essere ricordati per pizza, coffee e pasta che per mafia o nomi di politici, però ;-) Magnifico uso del caramello, siamo proprio in sintonia :-) rubiamo qualche bars e ti lasciamo le caramelle. Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ragazze, sì siamo proprio in sintonia! Accetto molto volentieri lo scambio e vi mando un bacione :-)

      Elimina
  10. Golosissimi...perfetti per un pici nic!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione! Questi quadretti ci starebbero proprio bene nel cestino :-)

      Elimina
  11. Ah ah ah ^^ è vero, capita sempre anche a me! Certo che se all'estero ci vedessero anche per altro sarebbe meglio, meno male che abbiamo la cucina che ci salva dai commenti sui politici!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah Arianna mi piace questo tuo modo di vedere le cose :D

      Elimina
  12. Adoro sentire gli stranieri provare a parlare in italiano, mi strappano anche un sorriso perché immagino di essere altrettanto esilarante quando io parlo in inglese. Certo, meglio quando prendono la tua nazionalità con positività (ho conosciuto americani e australiani che impazzivano all'idea di parlare con una persona italiana) che quando ti sentono parlare in italiano e iniziano a insultarti come è capitato quando con i miei amici sono andata in Croazia e un gruppo di francesi ha iniziato a dirci strage solo per quello.
    Comunque i dolcetti mi han fatto venire l'acquolina in bocca :q

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mio zio polacco quando parla italiano o almeno ci prova fa sorridere con la sua pronuncia :-) Mi dispiace per quello che ti è capitato, per fortuna non accade sempre così!

      Elimina
  13. hahhahah troppo forti questi olandesi!
    Comunque questi dolci sono fantastici, ci credo che spariscono all'istante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura, questi dolcetti sono davvero veloci e divertenti da fare...e poi sono golosissimi :-)

      Elimina
  14. Troppo simpatica..ma dannatamente realistica...
    Le tue barrette mi fanno sognare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Consu, la realtà va raccontata in maniera simpatica, sennò sembra quasi noiosa :-)

      Elimina
  15. Provato di persona e direttamente preparato dalla nostra Martina! :D vi potete fidare quindi! Squisito ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Enrico! E' un piacere ritrovarti qui :)

      Elimina
  16. ahah che ridere Martina!! hai ragione...hai individuato perfettamente le due facce degli italiani!!
    Questi dolcetti sono divini...ne facevo scorpacciata in inghilterra( anche se non credo siano originari di là) prima di diventare allergica alle proteine del latte...hanno un aspetto super invitante!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ragazze, non ho capito esattamente che origini abbia questo dolce, ma è ben conosciuto in diversi paesi!
      Mi dispiace per la tua allergia, mi auguro tu riesca a conciliarla con il tuo amore per la cucina!
      A presto!

      Elimina
  17. A me, ultimamente, chiedono tutti di Berlusconi..che tristezza.
    La verità è che ogni nazione è fatta di uomini, che come dici tu, si dividono in due categorie...ma ho come l'impressione che la categoria "negativa", con i suoi gesti eclatanti di malcostume, riesca a spiccare di più...ora, ad esempio, siamo sulla bocca di tutti per gli scontri di Roma...e per gli annessi e connessi...
    Favolose queste barrette :) Un abbraccio e buona giornata !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mary in che paese ti trovi? Hai ragione, le notizie negative fanno comunque parlare di più a prescindere, purtroppo!
      Grazie e un abbraccio forte!

      Elimina
  18. All'estero siamo conosciuti per svariate cose: se facessi un'indagine vedresti come si parte dalle cose belle (pasta, pizza, spaghetti) alle cose belle e anche di cultura (Colosseo, torre di Pisa, Duomo di Milano), alle cose settoriali (Fiat, Ferrari, Maserati), a quelle di attualità (Berlusconi, elezioni, governo provvisorio, bazelletta) a quelle che ti tolgono il fiato (mafia.....). Di certo c'è che all'estero siamo fondamentalmente dei pacironi simpatici. Almeno lì ^_^
    Favoloso questo dolce, attingerei senza tregua ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "pacironi"?! :D Grazie Enrica, sei riuscita ad elencare tutto ciò per cui siamo famosi :)

      Elimina
  19. Hai ragione, perché capita lo stesso sempre anche a me. Dici Italia e si spalnacano porte e sorrisi, perché gli altri ci vedono in un modo diverso e anche noi dovremmo essere orgogliosi di essere italiani e di tutte le nostre ricchezze. Invece siamo i primi a sottolinearne solo i problemi e le cose che non vanno.
    Bellissime queste bars, mi sto commuovendo!

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai davvero ragione!!
      ...cmq questo dolcetto è magnifico!!=)
      buona serata baci vale

      Elimina
  20. Ho vissuto a lungo all'estero e ho ben presente.... :-)) fantastici questi dolcetti! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiara, ci capiamo bene noi :-)
      Bacioni!

      Elimina
  21. Che favola queste barrette golose... L'Italia purtroppo è denigrata solamente da noi... è questo il problema!
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bello leggere opinioni differenti su un argomento così importante...grazie per il tuo contributo Miky!
      Un bacione grande

      Elimina
  22. Tesoro!!! Anch'io ho provato il Dulce de Leche, hai visto? Le tue barrette sono favolose... tra qualche giorno vedrai la mia crostata! Aspetto tue news via mail.. un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erika, l'ho visto su Instagram! Ho pensato che avessimo avuto la stessa idea golosa :-)
      Intanto vengo subito a vedere la crostata e ti ho scritto via email, scusami ancora!

      Elimina
  23. E' quello che riscontro anche io quando capito all'estero, in particolare in Inghilterra! Come in tutti i posti anche qui ci sono tantissime cose da apprezzare e gli stranieri hanno ben presente! :)
    Complimenti per i deliziosi dolcini tesoro, un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono mai stata in Inghilterra, o perlomeno non ancora :-) Grazie mille per i complimenti, mi fa sempre piacere che passi di qui a salutarmi :-)

      Elimina
  24. Ahahahahahahah!! Brava Italiana!! E' proprio vero quello che dici...ci roviniamo con le nostre stesse mani...ma se sapessimo sfruttare ciò che abbiamo saremmo i numero 1! E porta un po' di questi magnifici dolcetti ai tuoi vicini olandesi!! Se li meritano!! ;) un bacione Marti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maria, hai ragione! :-) Seguirò il tuo consiglio, ma anche i vicini olandesi non scherzano mica con i dolci ;-)

      Elimina
  25. Ciao Marti! Ahaahahah mi hai fatto morire, è proprio così, tutto vero... Questi dolcetti sono una meraviglia, secondo me uno tira l'altro ed è impossibile smettere di mangiarli, mi dovrebbero tirar via con la forza, già lo so... :D Tesoro mi manchi e ti chiedo scusa se non sono tanto presente ma vari impegni e qualche pensiero di troppo non mi fanno seguire tutto come vorrei... sei nel mio cuore però, sempre <3 Un abbraccio grande grande :**

    RispondiElimina
  26. Che meraviglia!! :) Bellissime foto...
    Complimenti!
    Ila

    RispondiElimina
  27. Che belli i tuoi racconti... e che buono lo shortbread billionaire, è da tanto che mi riprometto di provarlo... ma temo che ormai dovrò aspettare l'autunno!!! Un caro abbraccio!

    RispondiElimina