24.11.14

Una cheesecake come coperta

Ti guardi in giro e ti capita di vedere gente che cammina, mani in tasca, lungo le strade bagnate fissano l'asfalto. Chi è che non ha problemi? Ecco qua uno che tutte le mattine legge sempre la stessa notizia sul giornale, anche se il giornale è tutte le mattine uno diverso. E a guardare un poco il cielo, questo qui, no, non ci pensa un attimo.

Al caffè stanno entrando due ragazzi, un uomo e una donna, come tutti i martedì si ritrovano qui, sul divanetto in fondo a destra. Mi pare di averli già visti ma...chissà...
Vengono per un tè e una fetta di torta, quella al cioccolato con la crema al burro; si siedono uno accanto all'altro e ridono, ridono, ridono. E lui si schiarisce la voce e le dice qualcosa, e ora lo vedo arrossire. E a lei stanno brillando gli occhi, pare non saper cosa dire ma non può trattenere il sorriso, e il menù lo usa solamente per avere un appiglio dove affondare le unghie. 
Finalmente! Ecco due, qui, che per sognare non hanno mica bisogno di dormire.
E mentre mi decido a prendere le ordinazioni, chiudo un momento gli occhi e mi sento strana a pensare a com'ero 'ieri'. E quei due, lì, che mi vedono avanzare verso il tavolo, si dicono ancora qualcosa, frettolosamente, avvicinando i nasi, e io mi sforzo di stringere a me i miei pensieri, le mie insicurezze e le certezze; 
Lui le parla col suo inglese stentato; lei lo prende in giro, e ridono; sono felici. 
Si sono trovati; come la brioche quando ha incontrato la cheescake, sembravano così diversi, e invece la brioche aveva ragione a tenerla stretta a sé.
"Martina, an english breakfast tea, please."
Torno alla mia postazione, preparo la tegliera bianca con l'infuso di tè, sistemo la tazzina a fiori su un piattino a pois, preparo il latte e mi dirigo verso il signore in giacca e cravatta al tavolo 6 e 3/4...



Cheesecake brioches 




Ingredienti (per 8 brioche):
125g di farina 00
125g di farina 0
120 ml di latte
1 uovo
30g di zucchero semolato
40g di burro morbido (leggermente salato)
1 cucchiaino di essenza di vaniglia
1 bustina di lievito di birra liofilizzato (o un cubetto di lievito fresco)

per la copertura:
125g di formaggio spalmabile
1 uovo piccolo
composta di ribes neri

Sciogliete il lievito in 60ml di latte tiepido con un cucchiaino di zucchero e lasciare agire per dieci minuti. Mescolare in una ciotola capiente le farine, lo zucchero, la vaniglia l'uovo e il burro a cubetti. Aggiungere man mano il lievito sciolto e continuare con il latte restante. 
Impastare per bene, prima con un cucchiaio e poi con le mani (se non avete l'impastatrice).
Impastate per almeno una decina di minuti fino a che l'impasto non risulta omogeneo. Formate una palla e lasciatela riposare nella ciotola al caldo coperta per 1 o 2 ore (a seconda della temperatura in casa).
Una volta che l'impasto è raddoppiato formate otto palline che andrete a disporre su una teglia rivestita di carta forno. Mescolate l'uovo con il formaggio e un cucchiaio di zucchero (se necessario).Schiacciate leggermente le brioches e posizionate un cucchiaio di impasto al formaggio e un cucchiaino di composta di ribes neri.
Lasciate lievitare per un altra oretta.
Infornate in forno ben caldo a 190° per una ventina di minuti. Le brioche saranno pronte quando avranno assunto un colorito dorato.


34 commenti:

  1. mi sembra di vedere quel momento che tu descrivi se chiudo gli occhi...che brava sei a rendere in parole quello che vivi!
    Bravissima anche nella realizzazione di questo cake, sublime........
    baci e buon lunedì...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simo, grazie. Le tue parole mi riempiono il cuore di gioia...
      un abbraccio forte

      Elimina
  2. Che meraviglia di dolce!! Bravissima!! Mi ha davvero fatto sorridere il tuo post, ci vuole tanta dolcezza il Lunedì mattina!!
    A presto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia, mi fa piacere ritrovarti qui il lunedi' mattina. Purtroppo non riesco a ritrovarmi qui ogni settimana, ma cerco di fare quello che posso :-)

      Elimina
  3. solo con le parole fai volare le immagini,complimenti, un dolce buonissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena, mi fa un enorme piacere...a presto!

      Elimina
  4. Wow che racconto meraviglioso! e questo dolce è strepitoso!gnammy! adoro questo blog!un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giulietta, il racconto e' quello che succeede in torno a me e il dolcetto uno dei piu' famosi dell'est Europa...grazie per essere passata di qui :-)

      Elimina
  5. Voglio venire anche io ad aiutarti a prendere ordinazioni, osservare le persone, inventare storie, giocare a immaginare vite, percorsi, gusti, destini...
    Mi dispiace un po' non sentirti più, ma posso immaginare che sia "assorbita" da tante cose lì... ti mando un abbraccio e come sempre buon tutto! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francy, appena ho un minute ti scrivo, che non vedo l'ora di sentirti! Hai ragione sono assorbita da mille cose e non riesco neanche ad aggiornare il blog tanto quanto vorrei, purtroppo, ma ti penso e ti mando un abbraccio forte, intanto...:-)

      Elimina
  6. Ciao, bellissimo il tuo racconto. Farò le tue bioches perchè mi sembrano squisite. Grazie della ricetta e a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonella, grazie! Sono davvero buone e molto veloci e facili da usare. Le ho fatte senza macchine impastatrici e quant'altro... certo, se ce ne hai una a casa sarai facilitata, ma altrimenti riescono comunque bene :-)

      Elimina
  7. Che bello cominciare la settimana con un posto come questo che ti fa sognare, sperare e riscalda in cuore. Tutto ciò si rispecchia perfettamente nella ricetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elenuccia, e' davvero un posto magico quell caffe' e mi ci sono ritrovata un po' per caso e un po' per magia...:-)

      Elimina
  8. wow!! brioches con cheesecake... che coppia!!! Non ho ancora capito se il racconto è inventato, vissuto o semplicemente letto. Complimenti per le parole e per la ricetta!
    Buon inizio settimana a te, che me l'hai resa sicuramente più dolce e piena di sogni.
    Raky

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Raky, racconto quello che succede intorno a me...in questo momento in particolare la mia esperienza come cameriera in un locale molto carino. Grazie per i complimenti e a presto!

      Elimina
  9. Un dolce molto interessante e sicuramente goloso !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sono davvero delle brioche deliziose :-)

      Elimina
  10. ....ohooo e come va a finire? Resto incantata per l'ennesima volta dalle tue parole....son curiosa.....intanto mi gusto questa brioche dal sapore vintage Marty e attendo il tuo prossimo post!
    un abbraccio e buon lavoro!
    Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale, il continuo nel prossimo post :-)
      Ti aspetto sempre qui e ti abbraccio forte!

      Elimina
  11. Che dolce! Sia il post sia la ricetta ;-)

    RispondiElimina
  12. Potresti scrivere un romanzo..io rimarrei di sicuro sospesa tra finzione e realtà fino alla fine..bellissima introduzione ad una ricetta che non ha bisogno di presentazioni ^_^
    Complimenti Martina e buona settimana <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Consu. Mi piace viaggiare tra la realta' e la fantasia sia con la mente che con le parole...ti abbraccio forte :-)

      Elimina
  13. Un dolce che sembra squisito intrappolato in dolci momenti d'amore!!
    Questa ricettina te la rubo, mi ispirano proprio tanto!

    un bacio grande
    Sara
    This is Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sara, fai pure, la ricetta e' qui proprio per essere condivisa con voi! Fammi sapere :-)
      Un bacione anche a te!

      Elimina
  14. Una cheesecake diversa dal solito, con dentro una bella storia d'amore.

    Fabio

    RispondiElimina
  15. ciao carissima, un saluto veloce e un abbraccio e un grazie per farmi star bene tra le tue parole e le tue dolci e buonissime torte! a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che belle parole mi hai scritto, grazie mille.
      Ti mando un abbraccio forte

      Elimina
  16. Mi mancavano i tuoi dolcetti e i tuoi post, era un po' che non venivo a trovarti. Il tempo è tiranno, ma venire qui è sempre un piacere! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maria, come vedi il tempo è tiranno un po' per tutti....ti ritrovo qui sempre con enorme piacere :-)

      Elimina
  17. Riesci sempre a creare bellissime immagini con le tue parole :) Vorrei sedere anch'io ad un tavolo e ordinarti un tè, con una torta al cioccolato, anzi, una cheesecake brioche (che ideona!!!) sarebbe meglio!
    Era un po' che non venivo da te e, credimi, mi sei mancata e spero presto di prendermi un giorno per fare le cose che mi piacciono e recuperare parole e ricette della Martina che mi fa sempre sognare :)
    Un sereno Natale :)

    RispondiElimina
  18. Fantastica ricetta :) la proverò di sicuro! Era da troppo tempo che non visitavo il tuo blog e sono felice di averlo fatto. Buon Natale!

    RispondiElimina