21.3.12

M'ama, non m'ama


E’ arrivata la primavera e insieme ad essa si ripropongono come in un “eterno ritorno” tutte le consuetudini e le convenzioni che necessariamente fanno da cornice alla nostra vita...

No, aspettate un attimo...Ricominciamo dall’inizio; troppo esistenziale per i miei gusti.
Allora...ah, sì...Un giorno di primavera di qualche anno fa conobbi colui che avrebbe cambiato per sempre la mia vita... Oddio...no, non ci siamo...Martina CALMATI...
Riprovo...abbiate pazienza.
Dunque...Senza ombra di dubbio la primavera è la mia stagione preferita.
Certamente vi starete scuoiando le mani per conoscerne il motivo! Facile: d’estate fa troppo caldo; d’autunno è troppo piovoso; d’inverno fa troppo freddo!
No, no ragazze...non ci siamo; sembra un tema dato alle scuole elementari...
Ancora...
Quando le “graziose” margheritine fanno capolino dal sottosuolo, le farfalle svolazzano allegramente e l’aria è imperniata di quei dolci profumi rigeneranti, allora...
ALTER EGO:  “Le margheritine? Io ho visto solo violette! E ti raccomando di annusarle per bene! Le farfalle? Guarda che quella era una cavalletta!Hai visto che cosce? Sembrano braciole! I profumi nell’aria? E’ evidente che non sei allergica al polline, tu!!!”
Ok, mi arrendo! Se ci si mette pure l’alter ego allora non c’è davvero modo di spuntarla per oggi...
Benvenuta primavera!


Ingredienti:

4 uova
200 g di burro morbido
200 g di zucchero a velo
   100 g di farina 00
   100 g di fecola di patate (Molino Chiavazza)
   la scorza grattugiata di un arancia bio (o polvere d'arancia)*
   1 cucchiaino di lievito vanigliato


  Montate molto bene (quindi con moolta pazienza) il burro (cremoso ma non sciolto) con lo zucchero a velo, con una frusta a mano. A parte, sbattete le uova (di cui 2 intere e 2 tuorli) con una forchetta e piano piano aggiungetele al burro montato, un po' alla volta, il successivo dopo il completo assorbimento del cucchiaio d' uovo precedente. Aggiungere infine le farine setacciate, il lievito e la scorza dell'arancia ed incorporarle molto delicatamente con l’aiuto di una spatola. Versare l’impasto in una teglia da 20 cm di diametro, imburrata ed infarinata, e cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 50 minuti circa.



* Polvere d'arancia


 
  
   Lavare ed asciugare le arance (biologiche mi raccomando), prelevarne la buccia aiutandosi con un pelapatate, oppure aiutandosi con una grattugia. 
   Essiccarle mettendole sopra un termosifone, o in forno (facendo attenzione a non bruciarle e poi utilizzando un mortaio pestarle fino ad ottenere una polvere finissima. 
   Conservare la polvere chiusa in un barattolo ermetico, di vetro.


Non vi preoccupatevi, la primavera non fa questi "brutti scherzi" in genere, il periodo degli esami, invece si ;)


Un bacione



41 commenti:

  1. Anche l'alter ego?!?!?!?! Qui non si scampa più!!! Per fortuna lo teniamo buono con questa delizia ;-D

    RispondiElimina
  2. Che morbidezza!! Mi sembra quasi di assaporarne una fetta...brava :) e benvenuta primavera!

    RispondiElimina
  3. sei troppo simpatica....ahahahahha...anch'io comincio i post in 10 modi diversi e puntualmente li cancello tutti e riscrivo il primo....coplimentintissimi per il dolce ele foto sono uno spettacolo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosaria ma grazie mille! si mi sa che lo facciamo in tante hihi :D

      Elimina
  4. ahahahahah :) sei torppo forte marti :) mmmm che dolcettto carinooo :)

    RispondiElimina
  5. che simpatiche che sei! Buonissima anche la torta e fantastico il sistema della polvere d'arancia... te la copio!!!!
    Un abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie si è un ottimo metodo! un abbraccio anche a te :)

      Elimina
  6. Che buona questa torta, vorrei averla già pronta per la colazione di domattina. Ciao, buona primavera e in bocca al lupo per gli esami, quando li farai.

    RispondiElimina
  7. Mi piace la polvere d'arancia. La farò!
    Ciao e grazie dell'idea.
    Dann/www.cucinaamoremio.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fammi sapere allora ciao e di nulla :)

      Elimina
  8. Post molto divertente!!!
    Torta di cui immagino il sapore...anche io ho preparato la polvere d'arancia che conservo gelosamente!!

    ciao loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Loredana allora ci capiamo ;) un bacio

      Elimina
  9. Marti io in primavera ci sono nata, per cui la amo alla follia!!!
    Il tuo post è spassosissimo, in compenso le foto sono di una delicatezza e di una dolcezza commuovente!
    Immagino il profumo ed il sapore delicato e morbido morbido di questo tuo meraviglioso dolce!
    Per quella magica polverina invece... un pò d'invidia lo ammetto! A Torino sarebbe impossibile ricevere cassette di splendide arance come quelle che hanno regalato al tuo papy :(((
    Pazienza mi rimiro la tua che è davvero bella bella in quella foto che fa bella mostra di sè! Brava Martina! I miei complimenti!
    Un abbraccio e felice giornata!
    ^___^ Any

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Any cara ma che bello allora è arrivata la tua stagione! dai non demordere le arance prima o poi arriveranno anche a <Torino hihihi scherzooo anyyy :D grazie mille di tutti i complimenti di cui mi riempi ogni volta| un abbraccione anche a te dolce any :)

      Elimina
  10. Ciao Martina, scopro oggi il tuo bellissimo blog, complimenti!! Questa torta mi ricorda la mia infanzia, quando trascorrevo dei giorni in cmpagna e la tia mi faceva la torta margherita!!
    Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudia che piacere che la torta ti ricordi dolci momenti grazie per essere venuta a trovarmi! a presto

      Elimina
  11. E' dolcissima questa torta, e devo dire che anche il colore è splendido! Poi con quella crosticina morbida sopra... uhmmm non mi ci far pensare!!
    Per fortuna è arrivata la primavera, non se ne poteva più di freddo e pioggia...
    Quindi festeggiamo con una fettina (anzi, fettona!) di questa delizia.
    Buona "seconda" giornata di primavera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sii festeggiamo si trova sempre un buon motivo per sorridere! un bacio e a presto :)

      Elimina
  12. Grande Martina! Ottimo dolcetto per il miglior benvenuto alla primavera che potevi dare!!!

    RispondiElimina
  13. Che foto romantiche, Martina, che bel post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sandra grazie sei sempre così carina :)

      Elimina
  14. IL tuo blog mi piace molto mi sono unita ai tuoi lettori passa a trovarmi se ti va io sono ISABELLA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. isabella grazie, passerò presto da te! benvenuta allora :)

      Elimina
  15. Le tue parole trasmettono proprio lo spirito della primavera!!! :) che bella stagione, la inauguro volentieri con una fettina della tua torta! buon we!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale grazie buona settimana ;)

      Elimina
    2. Mi associo a v@le: un testo primaverile, fresco ed allegro che mette di buon umore!!....
      E con una fettina della tua torta l'umore migliorerebbe di gran lunga.....
      Un bacio

      Elimina
  16. ahahahah marti, leggerti è un piacere! hai mai pensato di fare teatro? saresti bravissima secondo me! un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah pinguina grazie ma mi ci manca solo il teatro e mi cacciano di casa xD

      Elimina
  17. Che idea fantastica la polvere di arancia...bisogna sbrigarsi perché quando comincia la primavera vuol dire che l'inverno e' finito ( lo sapevi?) e che le arance spariranno dalle nostre tavole...e i nostri dolci? Quell'aroma meraviglioso che e' secondo solo a quello di vaniglia( per me) non puo' mancare....grazie infinite per la dritta. Blog adorabile. Un bacione
    Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patty grazie, sei carinissima. Si la polvere è un ottimo metodo per conservare un po' d'inverno nel barattolino e aprirlo all'occorrenza :) un bacione anche a te!

      Elimina
  18. Ciao, ho scoperto ora il tuo blog. Davvero carino ed è un piacere leggerti.

    RispondiElimina
  19. ma certo che ti ama. . . con questa delizia, bravissima Martina!!!!!

    RispondiElimina