7.3.13

Io l'8 ogni giorno

New York, 1908.

129 operaie dell'industria tessile Cotton scioperarono per protestare contro le terribili condizioni in cui erano costrette a lavorare. 
Lo sciopero si protrasse per alcuni giorni finchè, l'8 marzo, il proprietario Mr. Johnson bloccò tutte le porte della fabbrica per impedire alle operaie di uscire dallo stabilimento. 
Ci fu un incendio doloso e le 129 operaie prigioniere all'interno dello stabilimento morirono arse dalle fiamme. Da allora, l'8 marzo è stata proposta come giornata di lotta internazionale, a favore delle donne. La commemorazione, tutta americana, delle vittime è stata poi accolta in tutto il mondo 
come la giornata simbolo del riscatto femminile. 


Domani è la festa della donna.
Mi piacerebbe non tanto ricordare questa giornata, quanto il motivo per cui è importante ricordarla. Nonostante ciò questo è e resterà un blog di cucina.





In genere non amo particolarmente le torte al formaggio, o almeno non amo quelle torte che sanno particolarmente di formaggio. I lettori più attenti sanno che di questa torta vi ho parlato nei post precedenti, appena tornata dalla Germania.
La ricetta originale tedesca prevede un formaggio tipico tedesco, il Quark e il preparato per budino (richiesto spesso anche da molte ricette polacche).
La ricetta l'ho dovuta "italianizzare", non tanto per spirito patriottico (?) ma piuttosto perché il formaggio in questione non l'ho potuto acchiappare.
So per certo che si trova facilmente nei discount come la Lidl (che da me però dista qualche km...), in compenso in altri discount ho trovato il formaggio Quark genuss, sempre tedesco, ma di una famosa marca che produce anche in Italia. Questo formaggio è simile ad uno yogurt cremoso con una percentuale bassissima di grassi, per questo ho dovuto aggiungere il mascarpone al composto.
Di ricette italianizzate nel web ce ne sono a bizeffe, soprattutto quelle che sostituiscono il quark con solo ricotta (magari con l'aggiunta del succo di limone).
Ho preferito evitare un dolce solo con la ricotta, proprio per le motivazioni descritte sopra.
Se riusciste a trovare il Quark " puro" potete benissimo usare solo quello, o metà Quark e metà ricotta, eliminado il mascarpone.

Kasekuchen mit kirschen 
(torta al formaggio con le amarene)



Ingredienti:
500 g di pasta frolla
200 g di ricotta light
250 g di mascarpone
150 g di quark con lo yogurt alla vaniglia  (0,2 % di grassi)
3 uova
150 g di zucchero semolato
1 bustina di preparato per budino alla vaniglia
sale
amarene sciroppate qb (Toschi)



Nel mixer (con le lame inserite) mettete i formaggi, i tuorli e lo zucchero. Azionate per pochi secondi fino alla creazione di una soffice crema, aggiungete la polvere del preparato e un pizzico di sale.

Stendete la pasta frolla e rivestite una teglia da crostata (meglio se apribile), bucherellate il fondo e aggiungete le amarene e infine la crema di formaggio.
Cercate di correggere l'atezza della pasta frolla con l'altezza della crema, così che dopo la cottura, la torta tenderà ad abbassarsi un pochino (è normale) l'altezza della frolla sarà la stessa del ripieno.

Infornate in forno già caldo per una cinquantina di minuti a 180 °, o fino a quando non si sarà dorata la torta e avrà creato in superficie le tipiche crepette.
Il giorno dopo è ancora più buono ;)


Sarà un dolce che vi sorprenderà sia per la sua sofficità che per il suo gusto delicato e piacevole.



38 commenti:

  1. ooohmmaigod!..anzi ooohmmeideiii!!Martina..ma tu mi fai fare 'ste torte..fra un po' non passo piu' dalla porta!!..ma devofarla assolutamente!..(ancora una volta!)
    :D!!
    ciaooo
    simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. simonaaa falla falla non te ne pentirai ;D

      Elimina
  2. Condivido il tuo pensiero per la festa della donna.

    RispondiElimina
  3. Io odiooo la festa della donna...non parlo della commemorazione giustissima da di tutte quelle donne che vanno in giro per locali a far baldorie tra spogliarelli ecc. La vedo una cosa penosissima!! Va bé ecco ho detto la mia e adesso mi godo questa super torta che é una goduria!!! Bacioniiiiii, Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehe Imma condivido in pieno! ti ringrazio cara :)

      Elimina
  4. Concordo e l'8 anche io ;)

    Dolce molto particolare e dalle immagini direi ottimo, io il Lidl ce l'ho abbastanza vicino ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Loredana, allora non resta che provarla ;)

      Elimina
  5. Ciao Martina :) Io dico solo W le donne tutti i giorni dell'anno... Questo dolce mi ha fatto venire un'acquolina pazzesca... ma quanto deve essere buono?! :D Salvo subito la ricetta, proverò! ;) Complimenti e un bacio forte! P.s.: colgo l'occasione per invitarti al mio primo Giveaway, mi farebbe molto piacere se partecipassi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valentina fammi sapere poi eh! passo subito da te e parteciperò molto volentieri, grazie :)

      Elimina
    2. Grazie infinite per aver partecipato, questo dolce mi ha colpito fin dal primo momento e lo proverò sicuramente e ti farò sapere ;) Ti inserisco subito e ti abbraccio forte, grazie ancora <3 Buon weekend! :) :**

      Elimina
    3. Vale grazie a te per aver indetto il giveaway :)
      un abbraccio forte forte e buona domenica :) :*

      Elimina
  6. Giusto ricordare.

    E giusto fare torte con le amarene. Marcia in più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si! io mi ero quasi scordata il sapore di questo frutto!

      Elimina
  7. Ciao Martina,ma che bel post...io non ho mai festeggiato la festa della donna e nemmeno domani non festeggerò...
    credo che le donne andrebbero festeggiate ed omeggiate ogni giorno..non solo l'8 marzo.
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Barbara, hai ragione! Ti ringrazio per i complimenti.
      Un bacione

      Elimina
  8. Hai fatto bene a ricordare l'episodio, purtroppo c'è una tragedia dietro a un festeggiamento. W le donne! E w la tua torta :-) Bacioni

    RispondiElimina
  9. Anche se formaggiosa questa torta è buonissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arianna, nonostante i formaggi il sapore non si sente per niente...garantisco ,)

      Elimina
  10. L'8 con te.....a bocca piena, però, perchè a questo dolce non posso resistere!
    Baci Marti!

    RispondiElimina
  11. E' davvero triste pensare al perchè esiste questa festa. Personalmente non la festeggio perchè mi piacerebbe che ogni giorno fosse un giorno di gioia per le donne, per tutte le donne del mondo.
    Non avevo mai sentito parlare di questo dolce. Amo molto l'abbinamento crema pasticcera/amarene ma non ho mai provato ad abbinare le amarene ai formaggi. Sono davvero curiosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elenuccia, l'abbinamento l'ho trovato davvero giusto, anche per "la sorpresa" di trovare le amarene tra la soffice crema e la pasta frolla :)

      Elimina
  12. Io non la considero una festa, ma la giornata delle donne, per non dimenticare quello che è successo, e per ricordare le innumerevole violenze dei giorni nostri.... Delizioso il tuo dolce cara Martina, brava!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione!
      Ti ringrazio speedy, un bacione

      Elimina
  13. Ciao Martina, ti faccio i complimenti per il tuo blog e per il tuo post. Mi sono piaciuti molto entrambi e tronerò a trovarti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie davvero, ti aspetto allora :)

      Elimina
  14. Conosco perfettamente il Käsekuchen ... e mi viene l'acquolina in bocca solo a vedere la tua foto... mi fa pensare subito alla Germania!!! Quanti ricordi... Buon lunedì .-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, anche me fa tornare in mente bei ricordi!
      A presto :)

      Elimina
  15. mi incuriosisce da matti questa torta splendida!! buona festa delle donne...a presto simmy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. provala provala, non te ne pentirai ;)

      Elimina
  16. Wow! Questa torta deve essere superbuona! La proverò se trovo il quark bene altrimenti anche io troverò un sostituto.
    Se ti va passa a trovarmi sul mio blog: http://ildeborino-busybee.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Debora, passerò a trovarti :)

      Elimina
  17. Io penso che potrei svenire per una torta così :D

    RispondiElimina
  18. Ciao sono contenta di aver scoperto il tuo blog mi unisco subito ad i tuoi sostenitori.
    Una curiosità sai che hai il letto uguale alla mia nonna? Essendo venuta a mancare da molto poco mi ha fatto emozionare questa cosa.
    un abbraccio
    Ily

    RispondiElimina
  19. Mi dispiace per tua nonna,
    un abbraccio forte

    RispondiElimina