3.6.13

Smart cooking

Che cos'è?


Lo smart cooking è una nuova tendenza culinaria ispirata alle buone abitudini in cucina.
Una tendenza che mi rispecchia in pieno e che grazie a Parmigiano Reggiano, che con la sua bella iniziativa sta facendo in modo di espandere una giusta valorizzazione del cibo, attraverso soprattutto la riduzione degli sprechi.
Prima di preparare il pranzo aprire il frigo e vedere cosa abbiamo lasciato nei meandri più nascosti di quest'ultimo.
Non si butta via nulla a casa mia, non riesco proprio a sopportarlo.
In compenso, mi sento soddisfatta e felice quando si riesce a tirar fuori (la maggior parte delle volte) una "signora cena" dagli avanzi dei giorni precedenti.




Queste piccole tartine sono nate così.
Vi ricordate la mia pasta madre? beh, è nata! (non si sa come, quindi anche questo fa notizia) e ha solo un mese e mezzo.
Poverina lei (qualcuno direbbe).
Comunque, ancora non me la sono sentita di usarla per qualche lievitato complicato, considerando anche il fatto che la rinfresco una volta ogni settimana 2 settimane, quando le va bene!
Questo perchè dopo averla creata (con non poca fatica) e aver scoperto che andava nutrita almeno ogni 3 giorni più o meno, e BUTTATO la pasta in eccesso, ho pensato che non faceva per me.
Così ho lasciato marcire(?) la creatura chiusa in un barattolo in frigo, sperando comunque che non morisse (che pensieri contorti che ho certe volte...).
Affranta dai rimorsi di coscienza, l'ho tirata fuori, riempita di paroline dolci e di tanta farina 00 mischiata ad acqua zuccherina (mantenete il segreto però ;)) e pufff...
è rinata!
Miracolo!
Ho preso a cuore la situazione e da quel giorno l'ho rinfrescata ogni settimana (che poi con il tempo sono diventate due...ma è un'altra storia) e non ho mai e dico MAI buttato via gli eccessi!
Nella maggior parte dei casi toglievo la crosta dura e secca e al suo peso effettivo aggiungevo altrettanta farina! Tiè!
Negli altri casi impastavo gli eccessi con un po' d'olio, di aromi, un po' di farina...così in dispensa ci sono sempre crackers, grissini, schiacciatine, oppure tartine....
Questa volta avevo da finire una manciata di semi di sesamo e una mela tagliata a metà del pranzo...
Mi sono divertita a creare dei triangolini, per ricordare la forma in commercio del parmigiano.
Se la scelta degli ingredienti insieme vi sembrerà azzardata, provateli.
E' un accostamento delicato e perfetto per un aperitivo.
( Muahahahah ) queste si che so soddisfazioni!

Schiacciatine al parmigiano reggiano dolci-salate 



Ingredienti

per la base:

220 g di pasta madre (rinfrescata)
30g di olio evo
farina 00 e semola q.b.
50g di parmigiano reggiano grattugiato
una manciata di semi di sesamo
sale e pepe

per il ripieno:

tacchino a fette sottili
noci sgusciate
mela (meglio se verde)
foglie di basilico
miele di castagno


Dopo aver rinfrescato tutta la vostra pasta madre (senza quindi buttare gli eccessi), toglietene 220 g.
Questa quantità mescolatela con l'olio, il parmigiano, il pepe e un po' di farina quanto basta per ottenere un impasto elastico e uniforme. Formate una palla e incidete con un coltello affilato una croce (non troppo profonda) sulla superficie.
Lasciatela riposare in una ciotola coperta, fino al suo raddoppio.


Accendete il forno a 200°.
Riprendete l'impasto, formate un buco al centro e aggiungete il sale e i semi di sesamo. Impastate ancora un po' e infine stendetela (fino ad uno spessore di 3-4 mm) con l'aiuto di un mattarello.
Ritagliate dei triangoli, create dei buchini con una forchetta e posizionate la pasta su una teglia rivestita con carta forno.
Infornate per una ventina o anche meno (se usate il ventilato).
Attenzione a non farle bruciare.
La schiacciatine si alzeranno ai lati e saranno pronte quando avranno un colore dorato.

Servitele con un'insalatina di mele a cubetti e noci sbriciolate su una fetta di tacchino, con una foglia di basilico e una goccia di miele.


P.S.   Alla fine anche con la pioggia sono riuscita a scattare le fotografie, diciamo che mi ha pure aiutato a creare quel tocco di serietà in più.
Si impara piano piano :)

36 commenti:

  1. smar cooking forever, anche a me piace molto questa tendenza :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi fa piacere che sia condivisa da molti! :)

      Elimina
  2. Martina, tu sei straordinaria... non mi stancherò mai di dirtelo! Foto fantastiche e aperitivo da urlo, ho l'acquolina... sarei capace di mangiare tutte le schiacciatine, tutteeee! :D :P Mi piace moltissimo l'abbinamento di sapori e consistenze, complimenti! Favorevole allo smartcooking, dovremmo tenere bene a mente questi principi... Un abbraccio fortissimo, buona serata :** <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valeeee ma mi fai diventare sempre rossa peperone :D ti ringrazio davvero tanto...per la cronaca le schiacciatine sono finite prima di abbinarci qualcosa da bere :D
      Un abbraccione forte forte <3 :***

      Elimina
  3. Come sempre ricetta interessante e foto bellissime...Martina sei veramente brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie grazie grazie! un bacione carissima :*

      Elimina
  4. Anch'io detesto buttare il cibo e spesso quello che può nascere dagli avanzi o reperti archeologici del frigo è qualcosa di strepitoso! A pensarci non sarebbe mai successo ^_^!!!
    Bravissima approvo al 100%
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai pienamente ragione Consu!! :D
      Un bacione

      Elimina
  5. amo le schiacciatine e questa è davvero invitante, fatta a stuzzichino con tutta questa robina buona sopra mi stuzzica l'appetito!! carina questa cosa dello smart cooking!!!

    RispondiElimina
  6. Questi principi io li rispetto sempre, non mi piacciono gli sprechi figuriamoci con il cibo, che bello che sei riuscita a farne un post, semplice ma nello stesso tempo originale, brava davvero!!!
    La pizza poi, il mio punto debole, ti lascio tutto ma la pizza mai, anche fredda di tre giorni!
    Ti abbraccio.
    Gabila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gabila, ti ringrazio! anche io applico da sempre questi principi (pur non conoscendo la parola esatta che li definisse!).
      Mi fa piacere che sia un concetto condiviso tra i miei lettori :)
      Un abbraccio anche a te

      Elimina
  7. Direi tesoro che questa filosofia di vita dovremmo applicarla tutti i giorni visto i tempi in cui viviamo e tu hai tirato fuori un idea davvero sfiziosa e intrigante cara, bravissima!! Baci, Imma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Imma, è proprio vero! Altro che sprechi...
      Un bacione grande

      Elimina
  8. Mi piace un sacco lo smart cooking, diciamo che l'ho applicato inconsapevolmente finora!
    Una bellissima iniziativa quella del Parmigiano Reggiano, e tu hai interpretato davvero con gran classe questo spunto!
    Brava, anche per il lieto evento, chissà se un giorno mi farò coraggio anche io?!?!
    Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehe ho scritto la stessa cosa poco fa nei commenti precedenti :)
      Roby se ti fidi io la creatura la condivido volentieri :)
      Un bacione

      Elimina
    2. Ahahaha, si, ho visto!!! Mi fido eccome, ma sei tu a non doverti fidare di me :)
      Facciamo così, quando mi sento pronta al gran passo ti faccio un fischio :)
      Grazie, baci!

      Elimina
    3. ahaha daje! :D ...certo che mi fido ;)

      Elimina
  9. ciao Martina,
    che meraviglia queste schiacciatine, sono veramente SMART!!! E grazie per aver condiviso i principi dello smartcooking, sono davvero importanti in cucina!
    E per chi volesse partecipare alla gara, caricate le vostre ricette smart su http://apps.parmigianoreggiano.it/prchef//it/, c'è tempo fino al 9 giugno!!!
    oppure, se volete altre info, scrivetemi su cattaneo@tribecommunication.it
    a presto
    Letizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Letizia ti ringrazio per l'opportunità che ci avete dato.
      A presto

      Elimina
  10. Che meraviglia Martina, queste schiacciatine devono essere deliziose. Adoro l'abbinamento formaggio/mele/miele di castagno e anche le cosine scrocchiarelle. Cosi' sottiline queste schiacciatine devono essere deliziosamente scrocchiarelle.
    Complimenti anche per le foto, sono davvero belle, soprattutto l'ultima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elenuccia, mi fanno davvero piacere le tue parole, ti ringrazio :)

      Elimina
  11. Riguardo alle foto si vede che la luce non è quella solita del sole ma hanno un loro fascino ugualmente che rende le foto stupende...per non parlare della ricetta....meraviglia. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meris, ti ringrazio. Cerco di sperimentare anche con la luce ;)
      Un abbraccio

      Elimina
  12. complimenti Martina , foto e ricette davvero stupende come al solito ,sei bravissima ....un abbraccio.

    RispondiElimina
  13. Noi abbiamo tenuto il lievito madre per un annetto. Ci dispiaceva buttare l'eccesso. Risultato: stavamo lievitando noi :-) E così l'abbiamo "suicidato" :-D So che può sembrare crudele, ma è stato indolore :-)
    Mi piace un sacco come l'hai preparato e non trovo azzardati gli accostamenti. Anzi, credo che ci stiano benissimo assieme!

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahaha per fortuna che è stato indolore!! :D
      Ti ringrazio tanto Fabio, a presto!

      Elimina
  14. I love Smart Cooking :) ottimi risultati da te..buonissime cialdine

    RispondiElimina
  15. Ciao, condivido in pieno, evviva lo Smart Cooking......ottime le tue schiacciatine e meravigliose le foto!!!
    Baci

    RispondiElimina
  16. Certo che sai stuzzicare l'appetito. Belle foto!

    RispondiElimina
  17. Martina ma che accoppiata di ingredienti fantastica io li adoro tutti!! .... haimè la pasta madre non fa per me e comprendo a pieno il tuo pensiero in proposito, ma devo dire che la tua esperienza mi potrebbe far venire voglia di cimentarmi... la decisione però è decisamente mooooolto lontana dall'essere presa, grazie!! bellissima ricetta, in bocca al lupo per il contest :)♥

    RispondiElimina
  18. Crepi il lupooo :D Grazie mille Donatella, eheheh diciamo che basterebbe quel pochino per curarla e darle le attenzioni che si merita :D

    RispondiElimina