14.4.14

Intrecci su due ruote



Quando usciamo di casa, all’ avventura sulle nostre bici usate fiammanti, sembriamo tre sprovvedute gettate nel mezzo di una tempesta perfetta fatta di giganti equilibristi delle due ruote.
E’ già!!! Ad occhio e croce la mia altezza è la metà dell’altezza media di una qualsiasi bella stangona signora olandese. Adesso che ci penso…
Ecco perché…Ecco perché quando, pochi giorni dopo essere arrivata, sono andata a scegliere la mia bici, in un officina per biciclette gestita da quattro uomini (non so se legati da una qualche parentela) e da un cane (femmina) e il venditore sembrava guardarmi incuriosito!
Col suo perfetto inglese d’Olanda mi poneva domande di ogni genere; ne voleva sapere davvero di tutti i colori e non risparmiava qualche velata allusione…
“Siete greche, vero? Ehm no aspetta, italiane? Stai perfezionando il tuo inglese, è?”, fa lui sogghignando.
“ E sì, è dalle superiori che non lo parlo più…” ( ma quanto è banale questa scusa?)
 “Ok…dimmi quanto sei alta, così vediamo per la bici!”
“ …ma un’altezza media direi!” ( ma non lo vedi da te quanto sono alta? Ci godi proprio a mettere il dito nella piaga?)

 “Ah, bene, bene…ma quanto pesi?”
( quanto peso???) “Non lo so, è dalle medie che non mi peso più, non vorrei rimanerci male!”.
 “Ma quanti anni hai? Sei maggiorenne?”
"Perchè ci vuole la patente per guidare la bici in Olanda?"
“No perché io avevo pensato a quella lì per te!”, esclama alla fine indicando un punto indistinto dell’officina.
“Era di mia nipote; la usava quando aveva otto anni!”, aggiunge, malinconico.
“E’ già!”, gli avrei voluto rispondere, “immagino che ora lei usi una bici-shuttle alimentata a “voglia di crescere ancora!!”.
In ogni caso la bici l’ho presa; sì proprio quella; è bellissima col suo cestino sul davanti e il manubrio ovale. E' un po' rosa, non che sia proprio il mio colore preferito, ma per la mia altezza italiana non avevo molta scelta"
Ora non resta che imparare a gestirla nel traffico di bici olandese.
Sembra facile! Non lo è affatto! Qui corrono e sanno bene dove andare.
Ad ogni incrocio rischi uno scontro, ad ogni salita rischi di rimanere in mezzo come una boa che galleggia sull’asfalto…ogni tanto poi, prendi velocità e ti dimentichi di frenare (ruotando i pedali al contrario); magari stendi qualche tavolino di plastica di qualche ristorante all’aperto e attiri gli sguardi curiosi degli esperti ciclisti del luogo.
Nessuno ti ride in faccia, ma vengono in tuo soccorso con gentilezza; al massimo li vedi farsi un poco perplessi in volto, come se dicessero al loro stessi: “ dunque c’era davvero vita su Marte!”.
Ma è solo un momento; poi ripartono e ti salutano con un sorriso.
Piuttosto…cos’è questo boato in lontananza?
Ah, già! E’ la bici-shuttle alimentata a “voglia di crescere…”.  

Brioche senza impasto


















































Ingredienti:
250g di farina (io ho utilizzato la 00)
1/2 bustina di lievito di birra disidratato (o 12g di quello fresco)
75ml di acqua (tiepida)
100g di burro (o margarina)
50g di miele
2 uova +1 tuorlo
un pizzico di sale
un goccio di latte

Se utilizzate il lievito di birra fresco, scioglietelo nell'acqua con un pizzico di zucchero. 
Sciogliete il burro e lasciatelo raffreddare. Mescolate in una grande ciotola la farina con il lievito di birra disidratato, aggiungete il miele, il burro, l'acqua e due uova con un pizzico di sale, una per volta. Mescolate per bene il composto, io ho utilizzato una spatola in silicone, fino a che il composto non avrà più grumi.
Coprite la ciotola con un canovaccio pulite e lasciate lievitare il tutto per due ore in un luogo caldo.
Passato questo tempo, ricoprite la ciotola con della carta trasparente e mettetela a riposare in frigorifero per tutta la notte (o anche di più- fino ad un max di cinque giorni).


Spolverate il piano con della farina e lavorate la pasta velocemente facendo delle pieghe.
La pasta rimarrà molto morbida e non aggiungete troppa farina.
Ho formato sei salsiccioni e ognuna delle quali tagliati in tre piccoli cordoni che ho intrecciato.
Posizionateli sulla teglia rivestita di carta forno e lasciateli lievitare per altre due ore.
Spennellateli delicatamente con il tuorlo d'uovo e un goccio di latte mescolati insieme (io ho aggiunto anche un cucchiaio di zucchero semolato).

Cuocete in forno caldo a 175° per una ventina di minuti.

N.B. Sul web questa ricetta è un po' ovunque, io l'ho presa dal blog Panza e Presenza che ha spiegato nel dettaglio tutta la lavorazione. 

E' una ricetta facilissima, veloce e il risultato è eccezionale. Direi perfetta per la colazione di Pasqua, o accompagnata dal gelato alla vaniglia, per veri buongustai :-)





63 commenti:

  1. Tesoro, tu lo sai che sei un portento? il tipo non lo sa di certo... e poi la bici, da come l'hai descritta, è bellissima!
    Ma quanto ho riso per la bici-shuttle alimentata a “voglia di crescere…”, sei unica!
    Questa brioche è speciale, voglio provarla!
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Michela, ormai mi ci sono affezionata alla mia nuova bici :-) Provala la brioche è davvero velocissima e facile!

      Elimina
  2. Beh se essere alte significa avere una di quelle bike metallizzate, maschili e a dire il vero anche un po' bruttine, fiera di non arrivare nemmeno a sfiorare il metro e sessanta :) Belle le tue brioche. Il servirle con il gelato poi mi piace ancora di più :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora facciamo parte dello stesso gruppo ;-) Sì, confermo con il gelato alla vaniglia e un po' di sciroppo al caramello...come si dice a Roma, spaccano! :-)

      Elimina
  3. Io per la bicicletta sono proprio negata....non potrei mare andare in mezzo al traffico!!!:)
    Che foto favolose Martina!!!!! E chissà che buoni....ne avrei voluto uno stamattina x colazione!!!! Un bacione cara! Buona settimana!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensavo anche io di non potercela fare, invece e' questione di abitudine...piu'o meno :-)

      Elimina
  4. La brioche sembra buonissima, sicuramente proverò la ricetta!
    Come ti capisco, anche io ho qualche "problemino" di altezza :)

    RispondiElimina
  5. Saranno buonissime!!!!
    http://www.campiflegrei.na.it/index.php/category/gastronomia/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sono davvero molto soffici!

      Elimina
  6. Mi ha fatto troppo ridere la tua descrizione della conversazione con il rivenditore di bici. Anche io uso sempre la bici per muovermi e non potrei vivere senza, oramai e' quasi parte di me. Solo l'idea di avere la bici a scatto fisso mi fa venire la pelle d'oca. Pero' sono gentili, da noi ti guarderebbero malissimo al piu' piccolo scontro con qualsiasi oggetto inanimato.
    Ho visto questa brioche un po' in giro in questi giorni e mi intriga moltissimo l'idea di non aver bisogno di un'impastatrice. Qaunto si conserva?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elenuccia, che bello che hai la possibilita'di utilizzare sempre la bici! La brioche e'davvero facile da fare, per quanto riguarda la conservazione, da noi sono durate un giorno e le abbiamo conservate in una busta chiusa, sono rimaste morbide fino a quel momento :-)

      Elimina
  7. mmmmmmmmmm devono essere buonissimi !!!!!!
    Complimenti per il Blog !
    Mi sono iscritta tra le tue lettrici !
    Ti mando anche i link ai miei Blog se ti fa piacere vederli !
    E se hai voglia di iscriverti anche tu mi farebbe piacere !!!!!!!
    http://foodwineculture.blogspot.it/
    e questo di Ricette dei Bimbi
    http://aboutcookingandmore.blogspot.it/
    Ciao e complimenti ancora !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Annalisa! Io sono già una tua lettrice e passerò di nuovo molto presto:-)

      Elimina
  8. In tutta sincerità bionda, chiara, dagli occhi sognanti come i tuoi,sembri tutto fuorchè italiana ( ricordo bene:hai ascendenze nordiche?).. ti immagino sfrecciare sulla tua bici pastello in mezzo ai semi seri olandesi..mi vien da ridere: qui non si sarebbero lasciati scappare occasione di recuperare il tuo numero di telefono!
    Questa brioche è un inno gioioso e delicato alla primavera ed alla Pasqua, la luce bianca e pura delle foto mi ha incantata!
    Un abbraccio,
    Fabrizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fabrizia, ricordi benissimo! Diciamo che qui mi confondo molto bene :-) Sono contenta che apprezzi le mie foto, è sempre un piacere leggere ciò che mi scrivi.
      Un abbaccio

      Elimina
  9. Buonissime e anche belle da vedere in questo cestino! Se andassi in Olanda io dovrei prendere una bici per bambini..ahahhahaah ciaooo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehe Annalisa, allora ti farei compagnia :-)

      Elimina
  10. Una bici rosa e con il cestello tocca anche a me, allora, che spingo con i piedi per raggiungere quel centimentro che mi separa dal metro e sessanta :-) i ciclisti tedeschi sono quasi dei pirati della strada, quante volte ho attentato alla mia vita questa estate ad Amburgo non lo so davvero, è lo stesso per quelli danesi?
    Si respira un aria pasquale e primaverile qui, proprio quella che ci piace :-) Marta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marta, mi alzo sulle punte anche io per arrivare a quei 60 cm ;-) Io sono in Olanda, vicino alla Germania, diciamo che sono abituati ad andare in bici e vanno tutti con un ritmo più veloce :-)

      Elimina
  11. Ah ah ah ^^ mi ahi fatto morire! Dovrei venirti a trovare, ti sentiresti un gigante vicino a me e soprattutto il gentil olandese mi darebbe uan bici con rotelle per i bimbi ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arianna, potresti usare la mia allora ;-)

      Elimina
  12. Mi sa che in tante qui avremmo bisogno della bici da bambini in Olanda! ^_^ Io sarei rimasta a bocca aperta chiacchierando con quel signore, ma probabilmente è solo un modo di fare diverso rispetto a quello a cui siamo abituati qui in Italia. Deve essere bellissimo girare in bici in compagnia di amici e di altre persone e chissà quante piste ciclabili!
    Le brioche e le foto sono troppo belle ^_^
    Un bacione!
    V

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, è confortante, non mi sento più così piccina :-) Un bacione e grazie mille!

      Elimina
  13. Tesoro miooooo Martiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii <3 Finalmente eccomi qui, come stai? Ho perso qualche pezzo... sei in Olanda?! :D Io nel pieno di un periodo caotico che sembra non finire, impegni e qualche pensiero... ad ogni modo spero di recuperare presto e spero tu possa perdonarmi se non sono passata in questo periodo... ma sappi che sei nei miei pensieri sempre e comunque <3 Queste brioche senza impasto sono una meraviglia e le foto... chettelodicoaffà... stupende!!! :D Ti abbraccio forte forte e... faccio parte anche io del club :D :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valeeeeee <3 Sto bene e sì sono in Olanda :-) Ma certo che ti perdono, perchè ti conosco e capisco cosa vuol dire un periodo caotico! Sono contenta che ci sei anche tu nel club :-D :-**

      Elimina
  14. Ma ci sono anche le bici con le ruote? :D Scherzo, ci so andare!
    Ti sento contenta, Martina... parli in modo positivo di questa parentesi olandese, vedo l'ispirazione per le foto, la voglia di cucinare, di fare i tuoi amati lievitati, di ridere con le altre ragazze... mi fai quasi venire voglia di prendere quell'aereo che a suo tempo per mancanza di coraggio non ho mai preso... goditela tutta, noi e chi ti vuole bene siamo sempre qui... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca, grazie! Devo ammettere che però mi mancano un po' le nostre lunghe chiacchierate....:-)

      Elimina
  15. hahaahhahah oddio quanto si alta? quanto pesi? ma che è un dottore?! :D
    complimenti per le brioches, meravigliose!

    RispondiElimina
  16. Uma bela e fofa sugestão para esta época, perfeita.

    beijinhos

    RispondiElimina
  17. I tuoi post mi divertono troppo , le tue parole sono sempre quelle giuste :)
    Sei fantastica cara, davvero bravissima :) Se ti può consolare neppure io sono una "stangona" ;) anzi, direi che sto nella zona medio bassa :D beh, da me si dice che nelle botti piccole ci sta il vino buono ;)
    Non vedo l'ora di provare queste briochine che sembrano deliziose :)
    Un bacione buona notte <3
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvietta :-) Lo conosco anche io quel modo di dire, diciamo pure che ci sono cresciuta :-D Provale, davvero ti riempiono di soddisfazione! :-)
      Un bacione <3

      Elimina
  18. ahahah..mi hai fatto morire da ridere :-P
    Dai alla fine la bici l'hai trovata ed ora puoi goderti anche quest'esperienza da un'altra prospettiva ^_^
    Ottima ricetta, da provare assolutamente ^_^
    Buona settimana cara <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Consu, sì e la ricerca della bici non è stata facile! :D

      Elimina
  19. haha..simpatici questi olandesi eh! :P
    la brioche è bellissima e le foto...wow!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiara ti ringrazio! Mi devo ancora abituare alla nuova casa per le foto, ma piano piano :-)

      Elimina
  20. Ma che carini questi olandesi...
    In ogni caso complimenti per la ricetta e per le splendide foto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un popolo gentile e simpatico :-) Grazie mille per i complimenti e auguri!

      Elimina
  21. Ciao Martina, ho letto qualche post addietro e ti faccio i miei complimenti per questa nuova avventura iniziata in Olanda, le esperienze di vita in paesi nuovi arricchiscono moltissimo e sicuramente avverrà anche per te....e faccela vedere tutta a questi olandesi la stoffa che abbiamo noi italiani....lasciamo pura a loro le altezze :). Hai intrecciato meravigliosamente! Un saluto grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angela! Ti ringrazio per il simpatico incoraggiamento :-)
      Un bacione

      Elimina
  22. quindi ci potrei riuscire anche io, Marty?! da tanto cerco una ricetta di brioches, ma poi non mi cimento perchè son pasticciona...
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simo, ma certo!! Fammi sapere eh ;-)

      Elimina
  23. Le tue brioches sono molto belle e ti faccio i miei sinceri complimenti per le foto che sogno di fare ma che non riuscirò mai a realizzare.
    Grazie per la citazione,un abbraccio ( ritorno su a riguardare le foto.....che bellezza!!!!)

    RispondiElimina
  24. bellissime e sicuramente buonissime :-) proverò sicuramente a farle :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, attendo curiosa il tuo risultato! :-)

      Elimina
  25. Ma una foto di questa bici no?? Tesoro, vedrai che imparerai prestissimo. Io rimpiango ancora la mia Vicky (la bicicletta fucsia lasciata a Padova). Quando l'ho comprata ero indecisa se salirci o meno...poi quando ho preso la mano sono diventata una piccola pirata della strada! Ora qui a Roma la rimpiango!! Bellissima ricetta!! Bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maria, ci sei su Instagram? :-) Povera Vicky, ci credo che la rimpiangi, io sono qui da poco più di un mese e già mi ci sono affezionata!! A Roma purtroppo è quasi impossibile girare in bicicletta!!
      Buona Pasqua e un bacione grande!

      Elimina
  26. Belli i tuoi racconti e bella la tua ricetta . Ci emozioni sempre soprattutto con le tue foto superfantastiche. Bacioni, a presto.

    RispondiElimina
  27. ha ha ha mi hai fatto ridere! per alcune cose anche io aspetto ancora di crescere! bellissima ricetta, Mariabianca è bravissima e tu hai fatto un lavoro perfetto! buona Pasqua

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bello sentirsi ancora piccine :-) Buona Pasqua e grazie!

      Elimina
  28. ma che belle foto!!! complimenti! :)

    RispondiElimina
  29. Accipicchia l'Ipad mi fa gli scherzi, ero convinta di averti lasciato un messaggio, invece non lo vedo. Che dire, le tue brioche hanno un aspetto delizioso. Ti abbraccio e ti auguro Buona Pasqua. Simo

    RispondiElimina
  30. Ed eccola anche qua la brioche senza impasto, continuerò ad incontrarla finché non mi deciderò a provarla? :-) Mi appunto la tue ricetta che magari è la volta buona... e complimenti per il blog, ti seguo!!

    RispondiElimina
  31. Elisa, benvenuta! Fammi sapere come va con la brioche allora :-)

    RispondiElimina