29.1.14

Color bianco avena



Qualcosa mi dice che anche voi avete a casa qualcuno che aspetta (con una leggera bavetta vicino la bocca) pazientemente (bisogna dirlo) che scattiate le foto in ogni angolatura, in ogni posizione, salendo come un acrobata in punta di piedi (o quasi) su sedie di ogni tipo il soggetto commestibile e appetitoso. E al quinto scatto, si iniziano a sentire i lamenti, prima piccoli gemiti "mmmhh", poi piccoli sussuri "fatto amore?" e risposte che si ripetono ogni 5 minuti "un attimo".
Dopo il ventesimo scatto e dopo aver spostato il soggetto in qualunque posizione possibile, aver cambiato lo sfondo, aver spostato il tavolo in un' altra stanza, aver aggiunto "promps", aver tolto cucchiaini, aggiunto lo zucchero a velo, provato lo scatto, aggiunto fiori, cambiato di nuovo lo sfondo, smontato la mensola, pulito il piatto, cambiato angolatura, e ancora....
Sono passati esattamente 139 scatti, 25 minuti e il sole ha iniziato a tramontare.
"Hai faatttoooo??" si iniziano a sentire grida.

"uhm...si ma non sono convinta."
Ed infatti ho il cestino pieno di foto scartate. Troppo scure, poco nitide, angolature non giuste....
Oramai i piatti di pasta non riesco neanche a sistemarli sul set.
"Non far freddare la pasta, che te diventa 'na colla".
Ciao! Mi chiamo Martina e sono una foodblogger (più o meno ;)) che vive con i suoi.
Da bambina mi sono sempre arrangiata grazie alla mia testardaggine.
Cercavo di contare più su me stessa che dipendere troppo dagli altri. Non mi piaceva.
A scuola ero la più piccola, mi prendevano in giro spesso, ma non ci rimanevo male, dimostravo loro che piccola non vuol dire stupida.
Un giorno sono tornata a casa con le ginocchia sbucciate, i gomiti pieni di graffi e sporchi di sangue, i lividi sulle gambe e tinta di rosso, quella medicina rossa che disinfettava e che le suore mettevano sopra le ferite.
"Che ti è successo amore di mamma?"
"In classe mi prendevano i giro perchè non sapevo andare in bicicletta, allora ho imparato!"
Cucino la notte o la mattina presto così posso pulire tutto e lasciare sistemato. Ho il mio tavolino che allestisco per le foto, le faccio quando non c'è nessuno a casa o il sabato pomeriggio.
Ho il cestino pieno di foto scartate, liste lunghissime di ricette da rifare (perchè erano venuti bene, ma le foto proprio non si potevano guardare), ma non mi arrendo.
Mi chiamo Martina e sono una foodblogger (più o meno ;)) che vive con i suoi, ma da marzo ci saranno grandi cambiamenti...


Biscotti di avena al cioccolato bianco



Ingredienti:
100 gr di fiocchi d'avena
100 gr di farina integrale (Petra 5)
50 gr di cioccolato bianco di ottima qualità

80 g di burro (Burro delle Alpi)
20 gr di zucchero di canna
1 uovo
1 cucchiaino di lievito per dolci 

gocce di cioccolato bianco


Sciogliete in un tegame il burro e fate lo stesso con il cioccolato, ma a bagno maria. 
Riscaldate il forno a 180°. 






Ho utilizzato praticamente solo il mixer. Frullate i fiocchi d'avena e la farina con lo zucchero. Aggiungete il lievito setacciato, l'uovo, il burro fuso (tiepido) e il cioccolato prima quello fuso, poi le gocce. Rivestite una teglia da forno con della carta forno e formate i biscottini con le mani, facendo delle palline. Infornate in forno già caldo e cuocete per 20 minuti circa (in base alla grandezza dei vostri biscotti).



Ringrazio la Zia Consu per la ricetta :) La sua originale e senza burro (!) la trovate qui.
Io ho aggiunto il burro perchè non avevo abbastanza cioccolato bianco da far fondere.
Bollicine di questo venerdì è spostato alla prossima settimana.
Noi ci troviamo qui sabato, per scoprire il tema del mese di febbraio del contest "Di cucina in cucina" che ospiterò questo mese! :)




47 commenti:

  1. Ciao Martina!!! e si ti capisco molto bene..a chi lo dici io non sono mai abbastanza soddisfatta delle mie foto... a volte ne faccio talmente tante e quando va bene ne riesco a salvare due o tre... si fotografare la pasta è sempre un bel problema, bisogna allestire il set prima magari mentre cuoce...ma poi, come succede spesso, quella angolazione non va bene.... a volte i miei amici mi dicono che mi sono presa un bel impegno, ma mi piace talmente tanto ( so che mi puoi capire) che non sento la fatica...mi piacciono molto le tue foto e le tue ambientazioni, questi biscotti sembrano veramente golosi, magari con una bella tazza di latte caldo... spero tu possa trovare presto un nido tutto tuo... un abbraccio Dani :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dani, è bello quando ci si riesce a comprendere, anche virtualmente :) Ti capisco tanto, il blog è un impegno che rispettiamo volentieri! Anche le tue foto non scherzano eh ;)
      Un abbraccio forte e grazie

      Elimina
  2. Sento nell'aria aria di casa nuova.....vai a vivere da sola per caso? Ottima scelta se sì.....i propri spazi sono sacri, ma comunque anche se hai una platea gongolante e sbavante dietro di te, mentre rubi 139 scatti ai tuoi manicaretti, credo che le tue fotografie siano davvero belle, per me che sono alle prime armi, per non parlare dei tuoi dolci che ammiro sempre con occhi sgranati!
    Perciò casa dei tuoi o casa tua, continua così Marty!
    Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vale, eh non proprio da sola..:) Grazie mille per il tuo sostegno, mi riempie di gioia!

      Elimina
  3. noi foodblogger siamo tutte uguali, anche io impiego ore per scattare le foto e faccio attendere i famigliari, tanto che ormai ho quasi rinunciato a fotografare primi e secondi! scatto mille foto e poi magari solo 2 vanno benino, pazienza, almeno mi diverto! questi biscotti sono ottimi, ne ho fatti di simili e ho regalato gli ingredienti dentro ai vasetti per Natale! provo anche i tuoi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura, siamo tutte uguali per questo, è vero :) i biscotti con l'avena con un classico! Molto carina la tua idea di regalarli per Natale!

      Elimina
  4. Anche io sono nella tua stessa situazione :-) In genere cerco di scattare quando in casa non c'è nessuno in modo da essere la sola che aspetta la fetta di torta. E prima di arrivare alla foto che pubblico ne devo scattare un bel po'! Chissà poi che spazio per le foto riuscirai a creare in un posto tutto tuo :-)
    I biscottini sono fantastici e mi sembra quasi di sentirne il profumo ^_^
    V

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo di riuscire a crearlo un piccolo spazietto per le foto :) Anche io ne scatto un bel po' e poi per decidere le foto più belle passo interi pomeriggi davanti al pc (ora me lo posso permettere, vedremo poi ...)
      Un abbraccio profumato :)

      Elimina
  5. Come ti capisco....riesco a fotografare con calma solo i dolci perchè sono freddi....quando faccio un primo o un secondo alla terza foto mio marito brontola a più non posso e allora mi accontento di quelle poche foto che riesco a fare!!!!:)
    Io fotografo sul bancone della cucina...ora stiamo sistemando al mansarda e quando sarà pronta (tra qualche anno...) mi creerò uno spazio tutto mio!!!!
    Favolosi questi biscotti....facciamo cambio? uno dei miei per uno dei tuoi!!!!:)
    Un bacione cara!!!! Buona serata!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simona, il balcone lo utilizzo anche io qualche volta, a noi il freddo ci fa un baffo ;) Che bello che riesci a creare uno spazio tutto tuo, una sorta di studio...io me lo immagino già davanti una grande finestra e con scaffali pieni :)
      Ci sto! Mi piacciono gli scambi, soprattutto quello di biscotti :)

      Elimina
  6. Grazie tesoro, sono proprio felice che ti siano piaciuti questi biscotti ed hanno un aspetto meraviglio!!!! Complimenti!
    X il resto mi sembra una scena già vista e replicata molte volte a casa mia..mio marito ormai è rassegnato :-P
    Buona serata cara e in compagnia di questi biscotti sono certa che sarà dolcissima ^_^
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Zia Consu, eheheh poveri mariti :P Grazie ancora e a presto :)

      Elimina
    2. Inserisco subito la ricetta, grazie x aver festeggiato con me <3<3<3<3<3

      Elimina
  7. Hahaha io ormai uso la tecnica di dire a mio marito che non è ancora pronto e intanto scatto...hehehe!
    Buoni i tuoi biscotti, ho proprio dell'avena da consumare e questa ricettina mi sembra perfetta!! Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaah mi piace la tua tecnica :D

      Elimina
  8. Martina già la tua foto su instagram dell'avena (che adoro) mi aveva intrigata!
    Che bello scoprire la tua ricetta e leggere qualcosa in più su di te :)
    Bella proprio questa ricetta, delicatissima, eterea.
    Buona serata
    Lou

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lou eheh mi fa piacere, instagram serve anche per incuriosire ;) Ti ringrazio, mi fa sempre tanto piacere!
      A presto!

      Elimina
  9. si cara Martina, c'è qualcuno del genere anche qua!!per carità, è felice per tutte le curiose cibarie che il blog ha portato nella nostra vita...ma ogni tanto mi minaccia: vuole fare un raduno intitolato "vita con una foodblogger" e intervistare mariti e famigliari per raccogliere le testimonianze in un libro!!!Santa Pazienza!!!
    Un abbraccio e in bocca al lupo per le novità marzoline e primaverili...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha mi piace l'idea del libro con le testimonianze raccolte :D Grazie mille Betulla ma le anticipazioni le scriverò sempre qui sul blog ;)

      Elimina
  10. Bella Marti, tu lo sai che ti adoro, no? :) <3 Aspetto di conoscere i cambiamenti e qualunque cosa sia... in bocca al lupo e tanta, tanta felicità! <3 Poco tempo fa ho preparato i biscotti con i fiocchi d'avena, quanto sono buoni! Proverò sicuramente questa versione con il cioccolato bianco... ho già l'acquolina! :D :P Brava tu e brava Consu :) Ti abbraccio forte forte! P.s.: non so se hai letto il mio ultimo post, volevo dirti che se vuoi e ti fa piacere ti aspettiamo in Bloggalline <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valee ogni volta mi fai arrossire, ma come fai? :) li ho visti i tuoi splendidi biscotti (li vedo tutti i tuoi post, sappilo ;)) Vi vengo a trovare presto, mi farebbe tanto piacere! <3

      Elimina
  11. O cara Marti, come le conosco queste cose! Oltre ai miei, a volte ci si mette pure la nonna, che proprio non capisce perché fotografo tutto quello che cucino! Ho provato a spiegarglielo, ma diciamo che non ha proprio capito bene! :) Sono curiosa delle tue novità! :) Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehe difficile spiegarlo alla nonna! Io faccio fatica ancora con mia mamma :)
      Un bacione

      Elimina
  12. Leggevo le tue parole e pensavo di averle scritte io... A casa mia succedono le stesse cose.
    "Ma questo si può mangiare?" - "NO! DEVO ANCORA FARE LE FOTO!" ...ehehe :-)
    Io poi che ho voluto anche fare le foto passo-passo devo sempre aspettare che ci sia abbastanza luce in cucina per far tutto.
    E a volte non vedo l'ora di avere una casa tutta mia, per potermi sbizzarrire ancora di più, senza nessuno che si lamenta perché "imbratto" la cucina :-p ...quindi auguri per questa nuova avventura :-)
    Notte Marti :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gloria mi fa piacere che ti sei ritrovata nel post ;) ti capisco benissimo, anche qui si lamentano con me perchè sto sempre in cucina e faccio pasticci :D
      Grazie mille, un bacione

      Elimina
  13. Avena e cioccolato bianco ...insieme mai provati... Grazie per la ricetta. Ciao

    RispondiElimina
  14. ahhh come ti capisco...certe scene assurde le combino pure io....lasciafa!! cmq mi rubo questi super biscotti!! baciii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giulia, fai pure fai pure! Se non ci si comprende tra blogger....:)

      Elimina
  15. Comprendo il dramma delle foto, anche io scatto, metto, tolgo, rimetto, cambio posizione, dall'alto, dal basso, ecc...decine e decine di foto e spesso non se ne salva mezza! belli questi biscotti, ne so patita, ne preparo tanti, mi segno la tua ricetta! a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lilli, eh si è proprio così! Questi biscottini spariscono in fretta ;) A presto!

      Elimina
  16. Grande, Martina! Beh, si, un po' lo facciamo tutti. Anche occupandomi io delle foto e Anna Luisa di cucinare (almeno di solito), ognuno ha ormai appreso che ci son dei tempi tecnici da rispettare e soprattutto chi fotografa sa che principalmente lui/lei sarà quello che mangerà il piatto bello, ma freddo :-) E per questi deliziosi biscotti aspetterei anche senza problemi. Aspettiamo le novità allora e bravissima, perché essere food blogger "a casa" non è semplice.

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaha Fabio, bisogna far pur delle scelte no? ;) Ti ringrazio, perchè so che mi capisci!

      Elimina
  17. Oddio veramente buonissimi! Io abito a Bruxelles, ho da poco aperto un blog e mi farebbe tanto piacere se ci facessi un salto.
    Sono appassionata di cucina anche io, quindi ho già l'acquolina in bocca! (www.1161passi.blogspot.be)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lorà, passerò presto a salutarti!

      Elimina
  18. Ho riso quando ho letto l'introduzione, perchè mio marito fa esattamente così..o almeno...sta li a lamentarsi e a grugnire mentre lo obbligo a reggere i pannelli bianchi per riflettere la luce, mi mette fretta perchè, dice, ha i crampi alle braccia...AHAHAH!!!!
    In ogni caso le tue foto sono tutte bellissime, quindi è tempo ben speso ;))
    A domani, sono curiosa di scoprire il tema del contest!
    Bea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah è la stessa cosa che dice mia mamma quando le faccio reggere le cose in mano! Andrebbero d'accordo :D Grazie Bea, ci leggiamo domani che è primo ;)

      Elimina
  19. Eccomi Marti! Tu li hai sfornati dolcissimi, i biscotti! Ti dico la verità, la ricetta è carinissima, le foto idem, come sempre del resto.
    Però, arrivata all'ultima riga del post, mi ero già dimenticata tutto quello che c'era scritto prima e mi è scappato un sorriso.
    Se ho capito bene, siamo all'incirca nella stessa situazione (anche se per me non ci sono ancora date fissate né stanze da riempire), quindi, posso commentare solo con un "che bello!!!"? :-) un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jessica! davvero? commento anche io con un "che bello!" allora :) Per quanto mi riguarda ci sono le date, gli scatoloni pieni di cose, ma non ci sono le stanze eheheh :)

      Elimina
  20. mi sa che siam tutte uguali e mariti e figli troppo pazienti!!!ottimi questi biscotti veramente da provare e complimenti per le foto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lucy, ogni tanto è anche giusto così ;)

      Elimina
  21. Deliziosi i tuoi biscotti! Cara Martina, nel leggere la presentazione di questa tua ricetta mi hai strappato più di un sorriso, e di questo ti ringrazio perché in questo periodo non ho molti motivi per sorridere...Nel leggere le tue parole mi sono ritrovata abbastanza, e chissà quanti ci si saranno ritrovati. Mi sembra di sentire i miei quando scatto una foto (una? Una marea) a un nuovo piatto e sento strillare da lontano..."Hai fatto?" Ed io: "Eccomi arrivo" e poi passa altro tempo. D'altronde noi foodblogger in questo ci somigliamo un pò tutti, ma guai se non fosse così! Un abbraccio e buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai quanto mi faccia piacere essere riuscita a "strapparti" un sorriso :)
      Un abbraccio forte

      Elimina
  22. Sei unica Martina, troppo simpatica e che presentazione straordinaria, mi piace moltissimo!
    Un abbraccio, Miky

    RispondiElimina
  23. Martina tu sei speciale!! ^_^ Bello il momento in cui si progetta una vita. Belle quelle emozioni, che ti auguro di godere con pazienza e consapevolezza. E grande la tua arte nel proporci bocconi di dolcezza.
    Brava Martina, sei una foodblogger con i fiocchi! ^_^

    RispondiElimina
  24. Sono incantata da cotanto candore....!!!!!

    RispondiElimina